Il romano

19,90

In Stock
Author:Sylvain Reynard
Categoria:

«Ascoltami, William.» Gli occhi verdi le ardevano di rabbia. «Non mi arrenderò e non permetterò che nemmeno tu lo faccia. La guerra con la Curia è un suicidio. Morirai in battaglia e io morirò al tuo fianco perché non ti lascerò. Dici che non abbiamo alcun modo di uscire dall’Italia senza che il Romano ci dia la caccia, quindi l’unica nostra opzione è cercare di stipulare la pace con la Curia e prevenire un genocidio.»
William rise aspramente. «Non vogliono la pace.»
«Il Padre la vuole.»
«E viene nella mia città con dei soldati?»
«Mi dispiace per i cittadini che sono stati uccisi, ma il Padre deve avere una qualche influenza se è riuscito a comandare un gruppo di soldati. Voglio parlare con lui, devo provarci.»
William si alzò, le toccò i capelli, le sopracciglia, le guance. «Almeno può tenerti al sicuro. Se rimarrai con me, potresti essere uccisa, o trasformata, o diventare il giocattolo di qualcun altro.»
«Non voglio fare un accordo con la Curia per salvarmi. O tutti e due, o nessuno.»
«Stanno portando qui trecento soldati per distruggermi. Non mi risparmieranno e anche se lo facessero, c’è anche il Romano con cui bisogna fare i conti. Sono morto, Cassita. Salva solo te stessa.»
Le guance le si arrossarono per la rabbia. «Io non mi arrendo, William Malet. Non osare arrenderti nemmeno tu.»

Peso0,4 kg